Ecotermica Servizi - Home English Version




Domande frequenti

(Teleriscaldamento)





  1. In che modo viene garantita la produzione di calore in centrale?
    Il motore rappresenta la fonte di calore principale. in caso di guasto o manutenzione vengono accese le caldaie di emergenza di pari potenza. e’ inoltre previsto un accumulo di energia termca in appositi serbatoi.

  2. Le utenze che si trovano nella parte di rete piu’ distante dalla centrale, riescono ad avere le temperature necessarie a garantire il riscaldamento degli stabili?
    Si, perchè l’acqua viene riscaldata in centrale fino ad una temperatura di circa 90° C e, pur perdendo mediamente lungo la rete 1 o 2 °C, arriva sempre alle utenze ad una temperatura sufficiente a riscaldare adeguatamente il circuito secondario.

  3. Come viene contabilizzata l’energia termica consumata?
    Con un contatermie situato nel vano caldaia dello stabile.

  4. Che cos’è il kwh termico?
    E’ l’unità di misura della quantità di energia termica. Nel caso del teleriscaldamento, si misura in kwh la quantità di calore fornito nell’unità di tempo all’impianto secondario del condominio, ovverosia a valle dello scambiatore di calore posizionato in centrale. Tale energia si ottiene moltiplicando la quantità di acqua calda fornita nell’unità di tempo all’impianto secondario del condominio per la differenza tra la temperatura in entrata e quella in uscita allo scambiatore stesso, per il potere calorifico dell’acqua.

  5. Dopo l’allacciamento al teleriscaldamento, e’ necessario mantenere la propria caldaia?
    No, la si puo lasciare esclusivamente come ulteriore emergenza, in caso di guasti sulla rete (per altro assai poco probabili). in ogni caso l’accensione della caldaia, dopo aver sottoscritto il contratto di teleriscaldamento, è a carico della ecotermica.

  6. Cosa occorre fare se la centrale non e’ a norma e non si vuole smantellare la caldaia?
    E’ necessario eseguire alcune semplici operazioni e darne comunicazione all’ente predisposto, al fine di non essere più soggetti a controlli e vincoli.

  7. Una volta determinato il prezzo del servizio come lo si indicizza?
    Nel caso di utenza alimentata a gasolio, il prezzo viene indicizzato al prezzo di vendita della camera di commercio della provincia dove e’ ubicata l’ utenza.
    Nel caso a metano, il prezzo di riferimento al quale la tariffa viene indicizzata è quello del maggior fornitore presente sul territorio (per la fascia di consumo del condominio in esame).

  8. Dopo essersi allacciato al teleriscaldamento, il condominio riesce ad avere le stesse temperature di prima negli alloggi?
    Sicuramente sì, ecotermica fornisce escusivamente energia termica primaria, il condominio continua a decidere quali temperature mantenere sul circuito secondario e, quindi, all’interno dello stabile.

  9. Quando si è teleriscaldati, per quante ore al giorno e per quanti giorni all’anno può essere tenuto acceso il riscaldamento?
    Ecotermica fornisce il calore 24 ore su 24, quindi la decisione relativamente al numero di ore è esclusivamente in capo all’utente. Inoltre, con l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento, non si è soggetti alla legge 10 e, di conseguenza il committente può disporre di un numero di ore di riscaldamento a piacere. Per quanto riguarda i giorni, il servizio è erogato per quelli di legge.

  10. Quanto costa l’allacciamento?
    L’allacciamento è gratuito, se si stipula il contratto entro la data stabilita dalla proposta commerciale.

  11. Quando si è teleriscaldati e si stipula il contratto anche per l’erogazione dell’acqua calda sanitaria, per quanti giorni all’anno se ne può usufruire?
    Per 365 giorni l’anno e per 24 ore al giorno. L’acqua calda nella rete di teleriscaldamento è sempre mantenuta in circolo.

  12. Quale risparmio ha l’utenza?
    Il 10% in meno sulla gestione annuale se è alimentata a metano; il 15% in meno se è alimentata a gasolio; azzeramento dei costi di energia elettrica del bruciatore; azzeramento dei costi per l’eventuale messa a norma della centrale termica (canna fumaria, opere murarie etc. ed eventuali rinnovi di pratiche autorizzative.); maggior sicurezza non avendo più combustione in centrale termica; maggior confort.

  13. Quale possibilità ha l’utente di rescindere il contratto qualora non fosse soddisfatto del servizio erogato?
    Qualora ecotermica non rispettasse le condizioni contrattuali previste in termini di servizio erogato, sarà possibile per l’utente rescindere il contratto senza ulteriori costi.

  14. Quando un utente passa al teleriscaldamento, deve montare subito le valvole termostatiche ed i contabilizzatori di energia come da legge regionale?
    Per tutte le utenze centralizzate, anche se non allacciate al teleriscaldamento, l’obbligo del montaggio delle valvole termostatiche e dei contabilizzatori di energia parte dal 2012. Ecotermica propone però, all’interno del contratto a forfait e pur garantendo il risparmio sulla gestione annuale, l’installazione delle suddette apparecchiature senza aggiunta di oneri economici.

<-- Indietro

INFORMATIVA - © Ecotermica S.p.A. P.Iva IT03063990042